Vacanze romane


Tiberius_1024x0Alcuni anni sono passati anni con la mancanza dell’ Italia, del suolo sporco di Roma e il rumore incessante del traffico disordinato, convulso, chiassoso e sempre indisciplinato. Soprattutto la mancanza degli affetti familiari, la loro infinita overdose di premura che non sembra mai rendersi conto che cresciamo e diventiamo adulti, incamminandoci da soli sul viale della vita, e che sì, certo, sul quel viale non ci ammaleremo per un piccolo colpo d’ aria, i capelli un poco umidi, quattro goccie di pioggia o le reni scoperte. Gli amici lasciati nelle borgate sono ancora là. Scontenti delle loro basse paghe che sono rimaste ferme ai livelli di metà degli anni ’90 mentre la vita ha continuato a cavalcare il cavallo impazzito dell’ inflazione che non si ferma mai per riposare o abbeverarsi. Continuano a lamentarsi della vita, il traffico, gli affitti che costano quanto un intero stipendio mensile. Quasi nessuno ha avuto figli per il momento. Uno al massimo per i temerari, che hanno bisogno però dello stipendio delle loro mogli o non sopravviverebbero. Ho notato senza alcuna sorpresa che i politici, le tasse e i disservizi non sono mai cambiati, forse solo un po’ peggiorati. La televisione italiana -per quei 10 minuti che ho potuto vedere cambiando i canali a cento all’ ora- continua a copiare maldestra e spudorata la TV americana, come uno studente coatto che non ha mai studiato e deve copiare miseramente e senza completa accuratezza il compito del primo della classe. La gente in strada mi sembrava ancora più misera, nevrotica e incazzata. Erano invecchiati senza grazia, e li ho trovati molto peggio di come li avevo lasciati nella mia memoria un decennio fa. L’ intera città si muoveva come fosse un enorme gallo rumoroso con la testa mozzata, costretto a correre avanti e indietro disperato.

Eppure, nei suoi angoli, parchi e musei, nei vicoletti, i palazzi storici o davanti ai monumenti, io continuavo a domandarmi cosa fosse mai successo alla città più bella del mondo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *